CORRIERE DELLA SERA.IT 06/04/2016

Veneto Banca: Cavalcante (soci), Carrus sara’ dg ma serve discontinuita’

20:52  Padova, 06 apr – “Noi vogliamo discontinuita’ e una squadra nuova. Abbiamo cercato di fare una lista unica con l’attuale Cda, ma da parte loro c’e’ stata l’ennesima chiusura. La loro non era una lista comune ma una concessione di posti”. Cosi’ Matteo Cavalcante, presidente dell’associazione ‘Per Veneto Banca’, che dichiara di rappresentare l’8% del capitale dell’istituto, parlando con Radiocor Plus spiega la decisione di presentare una lista autonoma (insieme all’associazione ‘Azionisti Veneto Banca’) di candidati in vista dell’assemblea che il 5 maggio dovra’ rinnovare il Cda. Naturalmente, ammette Cavalcante, alla luce dell’aumento di capitale da un miliardo e della quotazione in Borsa, che dovranno essere realizzati entro giugno, “c’e’ la necessita’ di avere una continuita’ operativa che puo’ essere data solo da Cristiano Carrus, che sara’ il nostro referente dal punto di vista operativo e quindi restera’ come dg, uscendo tuttavia dal consiglio”. Carrus attualmente e’ direttore generale e anche amministratore delegato di Veneto Banca. Cavalcante mantiene ancora il massimo riserbo sui nomi dei candidati, dato che “mancano ancora alcuni passaggi formali” da compiere entro il 10 aprile, termine ultimo per depositare la lista, sottolineando tuttavia che si tratta di figure di primo livello che, anche quando sono espressione del territorio, possiedono inoltre un “profilo internazionale”. Insieme all’elenco dei candidati, annuncia ancora Calvalcante, sara’ presentato una sorte di “manifesto di massima” contenente le linee guida per lo sviluppo strategico della banca che poi, a partire dal 10 aprile, sara’ “presentato nel dettaglio anche con incontri ad hoc sul territorio”. Parola d’ordine “recuperare la fiducia” di soci e clienti.